Novità per “rottamazione ter” e “saldo e stralcio”

Avvocato fiscale: novità decreto Sostegni bis

Il decreto “Sostegni bis” è stato convertito in Legge 23 luglio 2021, n. 106

Tale decreto introduce misure urgenti connesse all’emergenza da COVID-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali.

Con l’approvazione definitiva del testo per la legge di conversione del decreto Sostegni bis si conferma l’allungamento dei tempi di pagamento delle rate scadute di “rottamazione-ter” e “saldo e stralcio” rispetto ai termini precedentemente fissati.

ph: gotcredit lic. cc.

La legge conferma lo stop delle cartelle esattoriali ad agosto, ma fissa un nuovo calendario per le rate della “rottamazione-ter” e del “saldo e stralcio”.

La norma modifica la previsione contenuta nel precedente decreto Sostegni (DL n.41/2021) che disponeva il pagamento in un’unica soluzione entro il termine ultimo del 31 luglio 2021 e concede la facoltà di diluire i versamenti in più mesi.

Infatti, l’articolo 1-sexies prevede che:

a) entro il 31 luglio 2021: versamento delle rate in scadenza il 28 febbraio 2020 e il 31 marzo 2020;

b) entro il 31 agosto 2021: versamento della rata in scadenza il 31 maggio 2020;

c) entro il 30 settembre 2021: versamento della rata in scadenza il 31 luglio 2020;

d) entro il 31 ottobre 2021: versamento della rata in scadenza il 30 novembre 2020;

e) entro il 30 novembre 2021: versamento delle rate in scadenza il 28 febbraio, il 31 marzo, il 31 maggio e il 31 luglio 2021.

Per ogni scadenza è prevista la possibilità di effettuare il pagamento avvalendosi anche dei 5 giorni di tolleranza aggiuntivi concessi dalla legge.

Ad esempio, i pagamenti dovuti entro il 2 agosto (il termine del 31 luglio cade di sabato, quindi viene automaticamente differito al lunedì successivo) potranno essere effettuati entro il  9 agosto 2021.

L’Agenzia delle Entrate-Riscossione ha diffuso anche le Faq sulle novità fiscali previste dal decreto Sostegni-bis.

Contatta il tuo avvocato fiscale per avere altre informazioni sulle nuove misure fiscali.

Leave a Comment