Vai al contenuto

Nuove regole sulle piste da sci

avvocato sportivo cuneo

Avvocato sportivo Cuneo.

Dal primo di gennaio 2022 si applicano sulle piste da sci le norme contenute nel decreto legislativo 40/2021.

Una delle più importanti novità risulta essere quella stabilita dall’art. 30 del sopracitato decreto, il quale prevede come “lo sciatore che utilizza le piste da sci alpino deve possedere una assicurazione in corso di validità che copra la propria responsabilità civile per danni o infortuni causati a terzi.”

E’ importante sottolineare che questa assicurazione copre esclusivamente la responsabilità civile e non altre ipotesi.

Ci troviamo, quindi, in quella situazione in cui, secondo il codice civile “l’assicuratore è obbligato a tenere indenne l’assicurato da quanto questi deve pagare ad un terzo in considerazione di un fatto accaduto durante il tempo dell’assicurazione, in dipendenza della responsabilità dedotta dal contratto. Sono esclusi i danni derivanti da fatti dolosi.

avvocato sportivo cuneo
ph: SSCI-iwatake, lic. cc.

Con la copertura obbligatoria sarai dunque tutelato in caso di danni a persone o cose.

Tuttavia è bene ricordare che lo stesso decreto include, fino a prova contraria, il concorso di colpa in caso di scontri tra sciatori.

Infatti l’art 28 del decreto stabilisce che “nel caso di scontro tra sciatori, si presume, fino a prova contraria, che ciascuno di essi abbia concorso ugualmente a produrre i danni eventualmente occorsi”.

Salvo che il fatto non costituisca reato, ai trasgressori si applica una sanzione amministrativa pecuniaria che va dai 100 ai 150 euro.

Avvocato sportivo Cuneo: altre novità

Tra le altre novità introdotte dal decreto, troviamo l’articolo 17 che disciplina l’obbligo di indossare il casco per i soggetti minorenni.

Ancora l’art. 31 il quale prevede la possibilità di effettuare dei test alcolemici e tossicologici per verificare il rispetto del divieto di accesso alle piste in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di droghe.

A chi viola le seguenti disposizioni si applicheranno una serie di sanzioni amministrative pecuniarie legate al tipo di violazione.

Si ricorda, infine, che dal dieci gennaio 2022 l’accesso agli impianti sciistici è consentito solo con il green pass rafforzato.

Per ulteriori informazioni o chiarimenti contatta l‘Avv. Gabriele Pezzano dello studio Lexinto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.